Matilde “TiramiSu”, case history di strategia social

matilde vicenzi facebook

Risale al 1905 l’inizio della storia della pasticceria Vicenzi: da piccolo forno alle porte di Verona a realtà consolidata del panorama industriale dolciario italiano, il marchio Vicenzi è sicuramente sinonimo di savoiardi e sfogliatine.

I prodotti dolciari, come tutti i prodotti wine&food, ben si prestano alla comunicazione di valori ed emozioni che richiamano la convivialità e il piacere di stare insieme.

È proprio su questi valori che Vicenzi ha costruito in un modo strategicamente ottimale la sua comunicazione on line: aprendo un portale “gestito” dalla figura di Matilde “TiramiSu” Vicenzi, che si occupa di argomenti che spaziano dalle ricette alle decorazioni per la tavola, e i canali social più “classici”, fino ad arrivare su Pinterest.

Il vantaggio? Un filo diretto con i suoi lettori-consumatori.

Filo conduttore di tutto è, appunto, la Signora Matilde Vicenzi, persona realmente esistita, che ha realmente fatto nascere l’azienda, e che ha realmente contribuito, con le sue ricette e il suo lavoro, al brand. La tradizione pubblicizzata in comunicazione corrisponde, effettivamente, a realtà, non è una storia inventata.

La realtà, nella persona di Matilde Vicenzi, è stata la base della strategia di storytelling messa in atto a partire dal 2010.

Lo storytelling non è semplicemente un raccontare storie ma un metodo; traduce e promuove le “cose” in parole, immagini, suoni e percezioni “reali”, le rende “vere” e legittimate ad esistere. Una strategia dovrebbe basarsi su tre pilastri fondamentali: costruire, condividere e coinvolgere.

Come per la strategia di Matilde Tiramisu.


 

Vicenzi strategia social 2015

Nel 2010 è stato creato il blog (Matilde TiramiSu), che raccoglie post e immagini per trasmettere al pubblico la filosofia aziendale. Con gli anni il blog di Matilde è divenuto uno dei punti di riferimento della conversazione online sul tema dei dolci, con oltre 400 ricette pubblicate ed una attività editoriale molto intensa che contempla temi legati all’arte del ricevere e ai consigli per la mise en place.

Accanto a Matilde è il termine Tiramisù, il famoso dolce al cucchiaio che spesso viene preparato con i savoiardi Vicenzi.

Il ricettario online, pubblicato per ogni singola “amica” all’interno della piattaforma, è parte fondamentale dell’esperienza Matilde; estremamente coinvolgente la sezione Ricetta Reginetta : ogni mese la ricetta preferita di Matilde Vicenzi.

A dicembre 2014 erano 80mila i fan sulla pagina Facebook di Matildetiramisu, più di 4.000 i follower su Twitter.

Oltre a questi Social, la strategia comprende un canale Flickr, un canale aziendale Vicenzi Group (aperto su Youtube che ospita i video aggiornati dedicati ai tre marchi Matilde Vicenzi, Grisbì e Mr.Day) e un profilo Pinterest (18 boards, +2.500 pins, +1.500 follower) non autoreferenziale: non ci sono immagini di prodotto ma contenuti che rimandano al prodotto.

Alla community sono riservati contest, premi e giveaway: come il ricettario di 95 pagine a colori inviate direttamente a casa a tutti coloro che inviano una ricetta, i calendari (una tradizione che si ripete all’inizio di ogni anno), gli sfondi per il computer a soggetto “ricette di dolci”.

Portare la propria azienda nel web attraverso l’uso di Facebook, Twitter, blog, partecipare alle discussioni, sono tutte attività valide in senso assoluto ma non è detto che portino sempre vantaggi, perché la rete non è un fine ma un mezzo.

E’ fondamentale avere (e fissare) obbiettivi da raggiungere perché sono l’unico parametro valido sul quale gettare le basi della strategia. L’obiettivo di Vicenzi è stato chiaro da subito: coinvolgere e creare una community dove proporre argomenti, stimolare confronti e disporre di consigli legati al mondo della cucina e del bon ton passando anche per il coinvolgimento degli utenti attraverso commenti, richieste, conversazioni sul blog e sui canali social (interazione diretta).

Un pensiero su “Matilde “TiramiSu”, case history di strategia social

  1. Molte grazie per l’attenzione dedicata al lavoro sviluppato in questi anni, sia con il blog MatildeTiramiSu.it sia con i numerosi presidi di social media su cui “Matilde” è presente.

    E’un piacere vedere che l’approccio seguito nel rapportarsi a ogni persona in chiave di relazione – e non come a un mero “consumatore” – sia compresa e… portata come buon esempio.

    Da parte nostra, siamo alle prese con futuri sviluppi che ci auguriamo ugualmente interessanti e degni della vostra attenzione.

    Buon lavoro!
    Vicenzi spa
    Team MatildeTiramiSu.it

I commenti sono chiusi.