When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Le aziende vinicole secondo l’ISTAT

Sono stati diffusi ieri i dati provvisori del 6° censimento Censimento Generale dell’Agricoltura prodotto da ISTAT .

“Le aziende agricole diminuiscono del 32,2% mentre cresce del 44,4% la loro dimensione media: oggi sono 1.630.420, il 32,2% in meno del 2000, per un totale di 12.885.186 ettari di Sau – Superficie Agricola Utilizzata.”


In sintesi, in 10 anni le aziende agricole calano in numero (-32,2%) ma crescono in dimensione media (da 5,5 a 7,9 ettari), e sono sempre più rosa e sempre più “giovani”.
È un mondo agricolo profondamente cambiato, quello che viene fotografato dal 6° Censimento.

Sono molti i dati che vengono anticipati, tra questi anche una tabella dedicata alle Aziende e alle relative superfici investite secondo le principali forme di SAU per Regione, che riporta i dati degli anni 2010 e 2000 (superficie in ettari).

Tra le coltivazioni legnose agrarie, la viticoltura è praticata da 383.645 aziende, pari al 23,5% del totale, e investe 632 mila ettari, pari al 4,9% della SAU. La dimensione media della coltivazione viticola è di 1,65 ettari ad azienda coltivatrice, in aumento di 0,7 ettari rispetto al 2000 .
Nel 2000 le aziende erano 791,091, ovvero più del doppio delle attuali.
Di queste 791.091 (*):

  • ca 296.000, con meno di 1ha di superficie investita;
  • ca 154.000, con una superficie investita compresa tra 1 e 2 ha;
  • ca 177.000, con una superficie investita compresa tra 2 e 5 ha;
  • ca 86.000, con una superficie investita compresa tra  5 e 10 ha;
  • ca 45.000, con una superficie investita compresa tra  10 e 20 ha;
  • ca 23.000, con una superficie investita compresa tra e 20 e 50 ha;
  • ca 5.000, con una superficie investita compresa tra 100 e 1.000 ha;
  • ca 2.300, con una superficie investita compresa tra oltre i 100 ha;

(*) Tavole statistiche del 5° Censimento ISTAT

 

0