CS: Vinissage 2014, vignaioli e vini biologici, biodinamici e naturali.

Vinissage 2014, vignaioli e vini biologici, biodinamici e naturali.
*****
Da sabato 24 a lunedì 26 Maggio con Vinissage Asti diventa la capitale del vino naturale con degustazioni e vendita.

****

Giunta alla sua ottava edizione, si terrà anche quest’anno Vinissage, mercato dei vini biologici e biodinamici, organizzata dal Comune di Asti in collaborazione con l’Associazione Officina Enoica.

L’evento, interamente dedicato ai vini provenienti da viticultura consapevole, si svolgerà presso il palazzo dell’Enofila, centro fieristico recentemente restaurato situato a pochi passi dal centro città ed offrirà ad operatori del settore, giornalisti e consumatori una full immersion in questo panorama enologico.

L’iniziativa è volta alla promozione di piccoli produttori artigianali provenienti da diverse regioni d’Italia., che producono senza l’aiuto della chimica né in vigna né in cantina. Oltre alla degustazione e alla vendita dei loro vini, aspetto caratterizzante della manifestazione è la possibilità per i visitatori di incontrare e ascoltare i racconti dei vignaioli, dialogare e confrontarsi con chi ha fatto del lavoro in vigna e in cantina la propria ragione di vita. Per i vignaioli stessi, è anche l’opportunità di mettere in rete e in relazione le proprie esperienze.

L’edizione 2013, che ha visto la presenza di 80 aziende con oltre 300 etichette, ha confermato Vinissage un importante appuntamento per operatori e appassionati.
Oltre ai vini, Vinissage, come ogni anno, ospiterà produttori ed artigiani di altri prodotti gastronomici: pane, dolci, conserve, confetture, golosamente provenienti da agricoltura biologica e biodinamica.
Accanto a loro sarà presente una rappresentanza della piccola editoria artigianale con pubblicazione specifiche sul tema.

L’agricoltura biologica è un’agricoltura che si fa rispettando i cicli naturali del terreno e della natura, non è solo l’assenza dell’uso di concimi e prodotti chimici di sintesi. Nell’agricoltura biologica si coltiva il terreno, non la pianta in sé.” Afferma Andrea Cerrato, assessore Agricoltura, Turismo, Sviluppo economico del comune di Asti “Partendo da questi concetti e dai dati che ci dicono che l’Italia è prima in Europa per il numero di aziende biologiche, sono 48.509, e che l’agricoltura biologica occupa più di un milione e 100 mila ettari, 18,7% della superficie agricola utilizzata, il Comune di Asti sempre più crede in Vinisagge, non solo più come ad una mostra mercato dedicata al vino biologico e biodinamico, ma come un evento culturale.
Vinisagge racchiude in sé la filosofia propria di Expo2015 ovvero “Nutrire il pianeta, energia per la Vita” e proprio l’edizione di quest’anno guarda all’Esposizione Mondiale del prossimo anni per diventare un punto di riferimento nel mondo del vino e del bio”.

Oltre alle consuete degustazioni guidate, on abbinamenti e curiosità “cibo e vino” e la possibilità di consumare un aperitivo in musica il sabato sera, in programma anche un momento di confronto ed approfondimento tecnico: durante Vinissage, si svolgerà infatti il convegno dedicato alla Flavescenza Dorata in viticoltura biologica, una malattia estremamente pericolosa che ha effetti devastanti per i vigneti,.
Il convegno è organizzato col supporto tecnico e scientifico di AIAB, Associazione Italiana Agricoltura Biologica.

In centro città, nelle giornate di sabato e domenica, sono previsti eventi collaterali come il Wine street organizzato dall’Associazione CreATive, che propone assaggi di vini biologici nei locali della città, e le passeggiate di Nordic Walking per i più sportivi.
Appassionati, operatori, golosi e curiosi sono quindi invitati a lasciarsi sedurre e coinvolgere dalle storie di passione, cura e dedizione con cui le materie esposte sono state prodotte e lavorate dai numerosi artigiani del gusto presenti alla manifestazione.

Una nuova prestigiosa sede e la nuova formula, che prevede l’apertura di Vinissage ai soli operatori nella giornata di lunedì 26 Maggio, dimostrano la volontà di Asti di essere città del vino a tutti gli effetti, attenta al rispetto dell’ambiente e della salute.

—-

Quando
Sabato 24 maggio, dalle h 15.30 alle h 21.00
Domenica 25 Maggio, dalle h 11 alle h 20
Lunedì 26 Maggio, dalle h 10.30 alle h 14, solo per operatori

Dove
Ad Asti, Centro Congressi dell’Enofila, C.so Felice Cavallotti 45/47
Palazzo dell’Enofila è un sito industriale di fine Ottocento recentemente riconvertito a Polo Fieristico.

Costo: Ingresso unico 5,00 € (calice e degustazioni inclusi).
Ingresso gratuito per gli iscritti alle associazioni di categoria (ONAV, AIS, FISAR, etc e giornalisti iscritti all’albo).

Officina Enoica (www.officinaenoica.org)
Con sede a Milano, l’Associazione  Officina Enoica promuove la vitivinicoltura attraverso l’impegno reciproco di produttore e consumatore, al fine di sviluppare e rafforzare le piccole economie locali mediante un sistema di produzione che coinvolga attivamente il consumatore. Agevola lo scambio di informazioni, idee, esperienze tra  produttori e consumatori critici che propongano modelli alternativi di mercato,  di economia, di vita e di consumo sempre più essenziali ed equilibrati, improntati alla sobrietà e alla consapevolezza delle scelte
Vinissage sul web
Su Facebook
Su Twitter @VinissageAsti
Sito web Comune di Asti