When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

I migliori 100 vini sotto i 20$, secondo Wine Spectator

2016ValuesWinesSlider_1600 buy tadalafil

Wine Spectator“ ha pubblicato la “100 Top Values of 2016”: i migliori 100 vini sotto i 20$. levitra buy germany

La “100 Top Values of 2016” propone le migliori etichette capaci di guadagnare almeno 88 punti nei giudizi del magazine americano Wine Spectator (diretto da Thomas Matthews) negli ultimi 12 mesi, sugli scaffali d’Oltreoceano a meno di 20 dollari a bottiglia.

Cento vini, divisi in sei categorie diverse, “Light Whites”, “Rich Whites”, “Elegant Reds”, “Big Reds”, “Rosé” e “Sparkling”, con una spiccata presenza tricolore: sono 17, in tutto, le etichette italiane, in una rappresentazione plastica di quasi tutto il panorama enoico dello Stivale, dal Veneto, con 4 vini, alla Toscana, a quota 3, come il Piemonte, dal Friuli Venezia Giulia alla Puglia, dalla Sicilia al Trentino, dalla Calabria alla Basilicata fino all’Emilia Romagna, con un vino ciascuno.

Light Whites

Il primo tra i 20 Light Whites in classifica è l’Attems Pinot Grigio Venezia Giulia 2015, ma nella stessa categoria troviamo anche il Tiefenbrunner Pinot Grigio Vigneti delle Dolomiti 2015, alla n. 19, e lo Zenato Lugana San Benedetto 2015 alla n. 20. what a levitra pill looks like

Rich Whites

Sono 20 anche i Rich Whites, dove le etichette italiane si devono accontentare di posizioni più basse: alla n. 14 c’è il Librandi Val di Neto Bianco Critone 2014, alla n. 15 il Soave San Brizio 2014 La Cappuccina ed alla n. 20 il Gavi 2015 Villa Sparina. cialis 5mg benefits

Elegant Reds

La performance migliore, per i vini italiani, è nella categoria degli Elegant Reds: alla posizione n. 1 c’è il Chianti Classico 2012 di Rodàno, seguito alla n. 2 dal Chianti Colli Senesi Castello di Farnetella 2013 di Fèlsina.

Alla posizione n. 7 troviamo la Barbera d’Asti Tabaren 2015 di Icardi, con il Nero d’Avola Sicilia Lamùri 2013 di Tasca d’Almerita che conquista la posizione n. 19.

Big Reds

Un solo italiano, invece, tra i 20 Big Reds ed è l’Aglianico del Vulture Pipoli 2013 dei Vigneti del Vulture.

Rosé

Sono appena 11, in tutto, i Rosé in classifica nella “100 Top Values of 2016”, di cui due italiani: il Centine Rosé 2015 di Castello Banfi, alla posizione n. 6, ed il Salento Rosato Five Roses 2015 di Leone De Castris.

Sparkling

Gli Sparkling sono solo 9; etichette da tutto il mondo con un evidente dominio italiano, che si estrinseca in 4 espressioni diverse di bollicine: alla posizione n. 3 c’è il Moscato d’Asti Bosc d’la Rei 2014 di Beni di Batasiolo, seguito alla n. 5 Brut Valdobbiadene Prosecco Superiore 2015 Col Vetoraz, con il Lambrusco Emilia Rosso Labrusca 910 di Lini Oreste & Figli alla n. 6 ed il Brut Rosé Il Fresco di Villa Sandi alla n. 9. buy kamagra from uk

La classifica completa la trovate qui 100 Top Values of 2016

0