La settimana dedicata alle “Anteprime toscane”

E’ questa la settimana dedicata alla presentazione delle nuove annate dei Chianti Classico, dei vino Nobile di Montepulciano e del Brunello di Montalcino.

L’Anteprima del Vino Nobile è il tradizionale appuntamento promosso dal Consorzio per presentare le nuove annate in commercio.
16,17 e 18 Febbraio, la Fortezza di Montepulciano diventerà un vero e proprio teatro del vino: in passerella sfileranno il Nobile 2010, pronto ad essere immesso sul mercato dopo i due anni di evoluzione imposti dal disciplinare di produzione, la Riserva 2009, nonché gli altri vini prodotti nell’area di Montepulciano.

Con la “Chianti Classico Collection“, il Gallo Nero presenta alla Stazione Leopolda di Firenze, le sue nuove annate; degustazione in anteprima delle annate 2012, 2011 e della Riserva 2010 con la presenza di oltre 130 produttori.
Dal 18 al 20 febbraio in scena alla Stazione Leopolda di Firenze le tante etichette di Gallo Nero nella “Chianti Classico Collection” che quest’anno festeggia la ventesima edizione: 18 febbraio dedicato agli operatori, 19 e 20 alla stampa.

In degustazione circa 500 etichette tra le ultime annate appena entrate in commercio di Chianti Classico, Chianti Classico Riserva, Anteprime da botte 2012 e IGT prodotti nel territorio del Gallo Nero.
La “Collection” offrirà l’occasione per comunicare gli argomenti più attuali della DOCG Chianti Classico e in particolare le ultime modifiche al disciplinare di produzione previste dal “riassetto” della denominazione recentemente approvato dall’Assemblea generale dei soci, che prevede una serie di novità importanti come la nascita di una nuova tipologia di Chianti Classico e un restyling del famoso logo del Gallo Nero, che sarà presentato martedì nel corso della conferenza stampa prevista per ore 12.00 alla Leopolda.

Dal 22 al 23 febbraio, torna “Benvenuto Brunello”, che prevede la presentazione alla stampa e agli addetti ai lavori, del Brunello 2008 e della Riserva 2007. Durante l’evento sarà presentata la vendemmia 2012 e assegnato il Premio Leccio d’Oro 2013.