Prima annata della cantina urbana di Londra

londo cru urban winery

La London Cru, cantina urbana sorta sulle ceneri di una vecchia distilleria di Gin, a due passi dall’Earls Court Exhibition Centre di Lonfra, ha affrontato la sua prima vendemmia.
La London Cru da metà 2014 dovrebbe andare sul mercato con una produzione di 17.000 bottiglie, ma questa prima annata non proporrà vini provenienti da uve francesi.

Il wine merchant Cliff Roberson, a capo del progetto, ha infatti bocciato senza appello le uve francesi scelte per la prima attesissima annata, perché il viaggio avrebbe danneggiato ulteriormente le uve già compromesse dalla pessima annata climatica; così, quattro tonnellate di uve Sauvignon della Loira e tre tonnellate di Merlot bordolese, sono rimaste in Francia.

Senza Sauvignon, e senza Merlot, l’attenzione della London Cru si è così spostata, inevitabilmente, sull’Italia, ma su tutt’altro vitigno, comunque molto amato in Gran Bretagna, la Barbera. Per la precisione la Barbera del piemontese Luca Roagna che ne ha cedute quattro tonnellate alla cantina londinese, salvando la prima, attesissima produzione.