Instagram per il business

Foto credit adweek.com

Instagram è un’applicazione gratuita che permette agli utenti di scattare foto, applicare filtri, e condividerle su numerosi servizi di social network, compresi Facebook, Foursquare, Tumblr, Flickr.
E’una realtà consolidata del mobile web che coinvolge ogni giorno milioni di appassionati di fotografia in Italia e nel mondo (Instagramers).

Le opportunità di business crescono insieme allo sviluppo della community e degli strumenti pensati per la promozione.

Instagram, a differenza delle altre piattaforme sociali, è una applicazione e gira solamente sulle device mobile (smartphone, tablet, etc), circostanza che ha reso questo progetto un vero capostipite della mobile photography.

Instagram permette di realizzare e di modificare con alcuni filtri fotografie in forma quadrata, in omaggio alla Polaroid, che ne ha ispirato la filosofia. Foto istantanee, da condividere subito su Instagram stesso e sugli altri canali sociali; fotografie non impeccabili dal punto di vista tecnico ma “ricche di emozione” e di immediatezza.

Con l’introduzione di Instagram Direct, che permette di inviare messaggi privati ad altri utenti, Instagram è uno dei social network più utilizzati al mondo (la usano 300 milioni di persone) e soltanto in Italia, il suo “tiro” è da 1,8 milioni di utenti attivi al mese!

Su Instagram, oltre ad un pubblico attento ed appassionato, esistono community internazionali, sempre più coinvolte e partecipi.

Instagram è una piattaforma social in grado di generare il più alto grado di “engagement” ovvero coinvolgimento dell’utente. Questo significa trasformare dei semplici followers in un pubblico attivo che segue, commenta e contribuisce alla promozione di un brand, prodotto, evento, etc. Sempre più aziende si stanno affidando a Instagram per fare business e creare campagne di marketing virale.

Come sfruttare al massimo Instagram per il proprio business?


Le aziende devono sviluppare una propria strategia editoriale, studiando a fondo la piattaforma per comprenderne le dinamiche e il funzionamento.

E’ fondamentale conoscere le community di riferimento. Come sugli altri canali sociali, infatti, l’azienda si trova a competere con i contenuti degli utenti, per emergere e per guadagnare seguito, visibilità e coinvolgimento.
Bisogna comprendere le logiche della diffusione dei contenuti che vengono veicolati attraverso le community di riferimento e attraverso gli hashtag, che li fanno scoprire a chi fa ricerche su particolari tematiche.
Come per qualsiasi altra attività, è necessario elaborare una strategia coerente con i valori del brand ma che sappia interpretare al meglio le tematiche e le conversazioni delle community di riferimento e del canale.
Da abolire la comunicazione mainstream preferendo l’interazione con gli altri utenti, per evitare che un’esperienza sociale di condivisione si trasformi in un monologo di marca.

Qualche suggerimento

  • Essere fedeli e coerenti col brand
  • Condividere esperienze
  • Mostrare come l’azienda veda il mondo
  • Stimolare all’azione
  • Conoscere il proprio pubblico

Wine storytelling

Per il marketing d’impresa non basta più informare, comunicare, coinvolgere, ma diventa necessario narrare. È questa la nuova frontiera: i brand iniziano a raccontare storie. I prodotti iniziano a essere storie. E il marketing diviene narrativo producendo, a seconda delle forme comunicative scelte (storia, fiaba, novella, gossip, romanzo) o del mezzo comunicativo (film, fumetto, affreschi, cartelloni), risultati diversi.
Lo Storytelling è ciò che crea reputazione e consente di muovere le persone e la reputazione di un’azienda è il motore che muove le persone a fare, acquistare, raccomandare e condividere.
Continua a leggere

Comunicare il vino con le immagini

Il mondo del vino è fatto di immagini, di scatti che immortalano il lavoro quotidiano dei viticoltori, la fatica e il sudore della terra, piacevoli momenti in compagnia di amici accanto a una bottiglia di vino, etichette, abbinamenti a piatti.
Quando si percepisce un oggetto o altro nella realtà, quello che rimane nella nostra mente altro non è che l’immagine. A questa immagine noi colleghiamo concetti, sensazioni, pensieri, un vero e proprio “bagaglio emozionale” che viene richiamato quando ricordiamo o rivediamo quell’immagine.
L’immagine è, quindi, uno degli strumenti fondamentali della comunicazione e, soprattutto, di un prodotto emozionale quale è il vino.

E’ per questo che Social Network basati sulla condivisione di immagini, come Instagram e Pinterest, hanno ottenuto grande spazio in molte campagne di comunicazione.

Continua a leggere


L’utilità di Instagram per il business spiegata in un’infografica

instagram for business