When you install WPML and add languages, you will find the flags here to change site language.

Vino e web in Italia: la classifica della migliori aziende online

FleishmanHillard_Il-gusto-digitale-del-vino-italiano_ricerca-2015 2

Sono stati pubblicati i risultati della seconda edizione della ricerca condotta da Fleishman Hillard che ha analizzato nel mese di aprile 2015 la presenza e le attività online delle prime 25 aziende vinicole italiane per fatturato secondo l’ultima indagine Mediobanca di marzo 2015.

Le aziende prese in esame sono quindi (*):

  1. Compagnia De’ Frescobaldi
  2. Casa Vinicola Zonin
  3. Masi Agricola
  4. Gruppo Banfi
  5. P. Antinori
  6. Mezzacorona
  7. Gruppo Santa Margherita
  8. Gruppo Campari (div. vino)
  9. Cantina Sociale di Soave
  10. La Vis
  11. Giordano Vini
  12. Ruffino
  13. Cavit
  14. Gruppo Cevico
  15. MGM Mondo del Vino
  16. Casa Vinicola Botter Carlo & C.
  17. Cantine Brusa
  18. Caviro
  19. Collis Veneto Wine Group
  20. Schenk Italia
  21. Fratelli Martini Secondo Luigi
  22. Enoitalia
  23. Cantine Turrini Valdo & Figlio
  24. Cantine Riunite & Civ
  25. Contri Spumanti

(*)in ordine di classifica secondo Fleishman-Hillard

L’analisi ha preso in considerazione parametri sia qualitativi che quantitativi delle principali società del settore del vino Made in Italy.

Rispetto al 2014, resta al top della classifica Compagnia De’ Frescobaldi; al secondo posto, guadagnando posizioni rispetto allo scorso anno, si posiziona Casa Vinicola Zonin, seguita da Masi Agricola, che perde una posizione rispetto al 2014, da Gruppo Banfi, in risalita di 7 posizioni, e da P. Antinori, stabile in quinta posizione.

Tra i principali aspetti emersi dall’analisi emerge che, a livello di siti web, l’e-commerce “diretto” è ancora appannaggio di pochissimi; 2 sole aziende sulle 25 analizzate, presentano e-commerce “diretto”.

A livello di canali social, in termini di presenza delle aziende, YouTube ha raggiunto Facebook (17 aziende su 25 sono presenti su entrambi), a dimostrazione, a distanza di un anno, della maggiore consapevolezza acquisita circa il potere dei contenuti video.

Solo 12 aziende hanno un account Twitter; Instagram e Pinterest, due social network più giovani ma dalle grandi potenzialità per il settore enologico, vedono entrambi la presenza di 6 sole aziende delle 25 prese in esame.

Le aziende analizzate mostrano, in generale, un buon presidio dei principali social network anche se, dal punto di vista qualitativo, l’analisi della frequenza di aggiornamento ha evidenziato ritmi un po’ altalenanti, pur non mancando casi di eccellenza.

I più seguiti sui social: su Facebook, Ruffino e Compagnia De’Frescobaldi (+100.00 likers) su Twitter, P.Antinori e Compagnia De’Frescobaldi (+4500 followers).

Questa l’infografica riassuntiva.

FleishmanHillard_Il-gusto-digitale-del-vino-italiano_ricerca-2015 3